Controlli della guardia di finanza, sequestrati nel Tarantino 662 mila prodotti non sicuri

1' di lettura 30/03/2024 - Negli ultimi giorni le Fiamme Gialle del Comando provinciale di Taranto hanno eseguito una serie di interventi a contrasto della diffusione sul mercato di prodotti potenzialmente pericolosi per la salute pubblica.

I controlli hanno permesso di individuare e sottoporre a sequestro presso 13 esercizi commerciali di Taranto, Palagianello, Ginosa, Laterza, Martina Franca, San Giorgio Jonico, Manduria, Sava, Fragagnano, Lizzano, Torricella e Maruggio oltre 662.000 prodotti, comprendenti casalinghi, bigiotteria, giocattoli, articoli elettrici e di cancelleria, privi delle informazioni previste dal Codice del Consumo. Tra i prodotti sottoposti a sequestro figurano anche oltre 84.000 piatti e posate in plastica, sulle cui confezioni era indebitamente impresso il logo “MOCA” (materiali e oggetti destinati al contatto con gli alimenti) pur in assenza del pertinente “certificato di conformità” prescritto per legge. Al termine delle operazioni le Fiamme Gialle hanno denunciati i titolari delle 13 rivendite interessate dai controlli.


   

Di Redazione





Questo è un articolo pubblicato il 30-03-2024 alle 12:57 sul giornale del 02 aprile 2024 - 72 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eWuh





qrcode